giovedì 27 dicembre 2018

Italo-Spagnola Awards 2018 - Via ai voti!

Ve le avevo promesse. Le avevate aspettate (forse!) . E finalmente eccole qui: le nomination ufficiali agli Italo-Spagnola Awards 2018. Le trovate nel modulo in fondo a questo post e potete cominciare a votare DA ORA. 



Per chi non sapesse di cosa sto parlando, gli Italo- Spagnola Awards sono un web contest che mi sono inventata ormai sei anni fa, quando avevo la velleità di trasformarmi nella piccola Macchianera della nicchia italo-iberica (ognuno c'ha i suoi sogni, che ve devo dí). 

Era partito tutto come un gioco, ma anno dopo anno - con mia enorme sorpresa -  la partecipazione e l'entusiasmo sono andati crescendo in modo esponenziale, tanto da farlo diventare un appuntamento fisso per i lettori di questo blog.

L'obiettivo, sin dall'inizio, è stato quello di premiare e far conoscere le realtà che, dentro e fuori dal web, si sforzano di unire in qualche modo i nostri due Paesi. 

C'è spazio per tutti: dai blog personali di italiani che vivono in Spagna (o spagnoli che vivono in Italia) fino ai corsi di lingue, i magazine d'attualità, le associazioni culturali, i brand e molto altro ancora.

Quest'anno, almeno per quanto mi riguarda, la missione può dirsi compiuta ancora prima di dare inizio alle votazioni: da quando ho aperto le candidature mi avete segnalato una marea di siti, blog e social che non conoscevo e che sto già seguendo con l'entusiasmo di una fan nei confronti dei suoi idoli.

Vi ringrazio per questo. Sul serio.

É sempre stranamente confortante constatare come, pur nelle innegabili differenze, noi "itagnoli" siamo in fondo così simili. 

Tra i post dei candidati di quest'anno ritrovo sempre un po' di me. Le stesse passioni. Le stesse inquietudini. Lo stesso amore per una lingua ed una cultura che, pur non essendo nostra, ci ha aiutati a costruirci un'identità. Nei video, nelle foto e negli articoli che pubblicano ritrovo in sottotesti impliciti la ricerca del posto in cui essere felici. La sensazione di incompiuto nei rientri a casa. Lo straniamento divertito davanti ad abitudini o espressioni a cui ancora non ci siamo abituati del tutto. 

A volte mi piace pensare che, più di una comunità, siamo una grande famiglia di sconosciuti che non credono di esserlo.

E ogni tanto, quando vi leggo, giuro che vorrei poter rompere lo schermo solo per potervi abbracciare. Un like - me l'avete insegnato voi - può voler anche dire "ti capisco". "Grazie per avermi informata". Un like è un "ahaha quanto è vero", ma anche un  "wow, questa non la sapevo".

Ed è per questo che, al di là di quello che poi voterete, vi invito con tutto il cuore a cliccare su ciascuno dei link riportati nel modulo. Fatevi conquistare da tutte queste piccole grandi realtà italo-spagnole in cui, ne sono certa, ritroverete un po' del vostro mondo. E, se sarà così... vi prego, inondatele di like. 

Agli Italo-Spagnola Awards non si vince niente, non in senso materiale. 

Purtroppo, non mi posso permettere né coppe né premi in denaro. Spero, però, che il vostro entusiasmo e la vostra passione mi travolgano una volta di più. Perchè in fondo sono i vostri voti e le vostre condivisioni a dare un futuro a quest'iniziativa.

Potete votare da oggi fino al prossimo Venerdì 25 Gennaio 2019 compreso, sempre in modo GRATUITO e COMPLETAMENTE ANONIMO. 


Perchè il voto vada a buon fine sarà sufficiente esprimere  una preferenza per la categoria "Miglior Realtà Italo-Spagnola", una per la categoria "Miglior New Entry" ed una per il miglior post di Italo-Spagnola. Come al solito, vi esorto però a farlo per ciascuna delle categorie in gara. 


LE NOVITÁ

Come vedrete, quest'anno ce ne sono un paio. 

La prima è l'introduzione della categoria "Miglior Instagram Italo-Spagnolo": la maggior parte delle candidature che avete sottoposto si riferivano ad account Instagram. Mi è sembrato quindi logico e quasi dovuto riservare un premio a quello che sembra ormai essere sempre più il social preferito dalla comunità itagnola. 

La seconda, forse meno evidente, è la riduzione della sezione "Italo-Spagnola (The Blog)" ad una sola categoria. I motivi sono essenzialmente due: innanzitutto, quest'anno ho -mio malgrado-  postato meno. Mi sembrava pertanto poco sensato dividere i già pochi post in sotto-categorie tematiche. In secondo luogo, come ho detto, l'obiettivo del contest è quello di promuovere le altre realtà italo-spagnole del web, non il mio blog. 


DUE PAROLE SULLE CANZONI

Chiunque mi abbia letta almeno una volta in tutti questi anni, sa che la musica è una componente irrinunciabile ed importantissima della mia vita. Per questo, il premio alla "miglior canzone italo-spagnola" non poteva mancare. Quest'anno, tuttavia, non ci sono duetti tra cantanti italiani e spagnoli, quindi vorrei spendere altre quattro righe massimo (non una di più, lo giuro!) per spiegarvi la ragione per cui i tre brani candidati dovrebbero considerarsi italo-spagnoli.

Malamente è stato il singolo che ha portato il fenomeno Rosalía in Italia. Bella Ciao, nel remix di Florent Hugel, é diventata una hit in Spagna (e in tutto il mondo) grazie alla serie 100% Made in Spain  "La Casa di Carta". Yo que no vivo sin ti di Sergio Dalma é una cover in lingua spagnola del classico italiano "Io che non vivo senza te".

Ma ora basta chiacchiere e....via ai voti!

In bocca al lupo (anzi, mucha suerte!) a tutti e, come sempre, che vinca il più itañol. 



2 commenti: